Nouvelle cuisine

Posted On giugno 8, 2009

Filed under citazioni, Leonardo, pappa

Comments Dropped one response

Mamma: “Oggi mangiamo la pasta asciutta, sei contento?”

Leo: “Siiiiiiii!”

Rumore di mascelle che masticano in sottofondo.

Leo: “Mamma, mi piace questa pasta. È proprio strizzata.”

Annunci

La vigilia del primo compleanno

Posted On marzo 5, 2009

Filed under libri, Manuele, pappa, tappe di crescita

Comments Dropped one response

Oggi è la vigilia del mio primo compleanno, e siccome sto diventando un bimbo grande e con delle responsabilitá, ho deciso per una volta di prendere il posto di quegli scioperati dei miei genitori e di descrivere un po’ di miei progressi; alcuni ormai datano di un mese e nessuno si è preoccupato di informare i lettori di questo blog.

Ad esempio forse non sapete che ormai da qualche tempo leggo. Eh, si, a meno di un anno, prendo i libri tutti colorati del fratellone, mi metto seduto e li sfoglio, imitando quello che fa lui e guardando le figure. Sono coscienzioso e non strappo quelli di carta, ma preferisco quelli con molti colori e cartonati, anche se i miei preferiti sono quelli con le finistrelle, che sollevo diligentemente una per una. Ogni tanto, se vedo che qualcuno mi sta guardando, me li metto sopra la testa e gioco a nascondermi e a fare cucú. Sono degli oggetti molto versatibili, i libri, mi piacciono molto.

Da piú di un mese gattono bene, ma non mi piace tanto, preferisco andare in giro camminando a fianco di qualche adulto a cui tengo il ditone per stare piú sicuro. Sto in piedi da solo, mi chino e mi alzo, ma ancora non ci siamo con l’equilibrio in marcia, faccio due passi e poi capitombolo addosso a chi mi è di fronte ridendo.

Dicono tutti che sono molto solare, e un po’ discolo. In realtá sono piuttosto affettuoso, se arriva il papá, la mamma, qualche nonno, mi precipito ad accoglierlo, gli salto in braccio e comincio a ballare su e giú per fargli capire che sono contento di vederlo.

Mi piace mangiare, ho una preferenza per il salato rispetto al dolce, e se mamma prende un pezzo di pane e ne stacca una parte per darmela da mangiare io protesto energicamente finché non mi da il pezzo principale. Non mi si puó trattare come l’ultimo arrivato, insomma, ormai c’ho un’etá! L’altro giorno ero in braccio a papá che tentava di mangiare, ho afferrato la sua forchetta e ho cominciato a provare ad imboccarlo. È difficile centrare la bocca con il cibo, sapete, ma un paio di volte ci sono riuscito. Sono bravo vero?

Autore: Manuele