Preghiere della sera

Posted On agosto 27, 2012

Filed under Leonardo, Manuele

Comments Dropped leave a response

“E ti chiediamo di aiutarci a essere ogni giorno più buoni”

“Io vorrei aggiungere una cosa. Vorrei non fare dispetti e vorrei non scaccolarmi più, almeno di giorno.”

“Mi pare un’ottima iniziativa, chiediamo che ci aiuti anche in questo.”

“E poi ci sono i ladri. Vorrei che i ladri non rubino più.”

“E che quelli che non buttano le cose nella spazzatura ma per strada le lascino almeno vicino al cassonetto.”

“Ma chiediamo che le mettano proprio nel cassonetto, puntiamo alto. Te lo chiediamo, Gesù.”

“Io ho una ploposta pel Dio”

“Certo piccolo, fai la tua proposta a Dio.”

“Io plopongo che tutte le falfalle siano più buone.”

“Le farfalle?”

“Si. E anche le pelsone.”

“Ok, farfalle e persone.”

“E plopongo a Dio anche che la tella sia felma.”

“Vuoi fermare la terra?”

“Si, altlimenti cadiamo.”

“Domani ne parliamo meglio. Chiediamo che il suolo che calpestiamo sia stabile. Stabile va bene?”

Ronf.

Non ho l’età

Posted On maggio 23, 2012

Filed under Leonardo, libri

Comments Dropped leave a response

“Papà, il prossimo libro che leggiamo è Il signore degli anelli?”

“Mi pare un po’ presto per Il signore degli anelli, che ne pensi, mamma?”

“Leo, guarda che Il signore degli anelli è un libro lunghissimo, 10 volte più lungo di La storia infinita”

“Ma io ho 6 anni! Quando lo posso leggere?”

“Ma, non so, almeno a 9 anni!”

“Noooo. 9 anni? 9 anni? 9 anni è troppo! 8 sicuramente va bene.”

Un mutuo con il topolino dei dentini

“Mamma, ma poi se il topolino mi mette un soldino al posto del dentino, cosa ne faccio?”

“Lo puoi spendere, magari ti compri un gelatino, oppure lo metti nel salvadanaio”

“Io lo voglio dare a te.”

“Grazie, cucciolo, ma perché?”

“Così compriamo una casa più grande. Questa è un po’ strettina.”

“Mi fa piacere tu voglia già contribuire al bilancio famigliare, ma forse il tuo soldino lo potrai tenere, sai, non è che basta per comprare un’altra casa.”

“Oh, ma dopo che mi cadono tutti i denti saranno un sacco di soldini!”

Per ora c’è solo un po’ di indolenzimento, dite che è presto per contattare le agenzie immobiliari?

La storia infinita

Posted On aprile 2, 2012

Filed under Leonardo

Comments Dropped leave a response

Il libro. E lo sappiamo, questo è l’inizio della fine.

Nomen omen

Posted On gennaio 12, 2012

Filed under Leonardo, tappe di crescita

Comments Dropped 2 responses

Leonardo scrive. Da un po’, ma ora compone frasi intere da solo, senza doppie e punteggiatura ma comprensibili. Tranne per il fatto che spesso scrive alla rovescia, perfettamente speculare, specie nei disegni con fumetto, quando il messaggio viene messo in bocca a qualche mostro orribile/cavaliere/drago/creatura dello spazio a destra del foglio e le lettere fluiscono dalla sua bocca verso la sinistra del foglio. Il modo più semplice per leggerle è mettere il foglio davanti allo specchio e guardare le scritte riflesse.

Pare che non l’abbiamo chiamato Leonardo per caso, o forse era proprio il caso che lo chiamassimo così.

Someone to Watch Over Me

“Leo, io vado a Milano per 3 giorni. Tu fai il bravissimo con il papà, io poi torno presto presto”

….

“Ma ce l’hai una casa a Milano, mamma?”

“No, non ho una casa mia, mi ospita un amico che ha una casa lì”

“E c’è un letto?”

“Si, spero proprio che ci sia un letto per me!”

“Ma ti porti anche dietro la pappa?”

“No, non c’è bisogno. A Milano ci sono ristoranti e bar, mangerò qualcosa lì.”

“Ma non mangiare solo gelati e succhini, eh? Mangia della pappa vera, anche se vai al bar…”

Poi ero io che mi occupavo di loro…

Edipo

Posted On maggio 27, 2011

Filed under citazioni, Leonardo

Comments Dropped leave a response

“Ma sei più alta tu, mamma, o il papà?”
“Il papà.”
“E tu sei più alta di me?”
“Si, ma probabilmente quando crescerai diventerai tu più alto di me.”
[…]
“Ma quando papà se ne va, limani con me finché non alliva un’altra mamma?”
“Perché se ne deve andare via il papà?”
“Pelché quando divento più alto di te, divento io il papà!”

Evoluzione ed estinzione

Posted On maggio 26, 2011

Filed under citazioni, Leonardo

Comments Dropped leave a response

“Gli uomini ancola non c’elano quando c’elano i dinosauli, elano sulle nuvole. E avevano i meteoliti. Vedevano il villaggio dei dinosauli sotto e il le ha preso un meteolite e l’ha tilato sopla i dinosauli. E sono limaste solo le ossa.”

Questo è il risultato di una visita al museo Cappellini di Bologna e di una passione per i dinosauri nutrita da libri e giochi che perdura e contagia. E quando le risposte non sono sufficienti non c’è problema, i bimbi interpolano. Se vi siete mai chiesti come si sono estinti i dinosauri, forse questa vi mancava.

Risposte evasive

Posted On aprile 13, 2011

Filed under Famiglia, Leonardo

Comments Dropped leave a response

“Mamma, ma quando gli uomini muoiono, muoiono sempre per finta, vero?”

“…”

“Mamma, solo gli animali muoiono davvero, gli uomini mai, vero!”

“Leo, ma non ti interessa sapere come nascono i bambini?”

Dubbi mattutini

Posted On marzo 6, 2011

Filed under citazioni, Leonardo

Comments Dropped leave a response

Leo salta nel lettone dove il papa’ tenta di recuperare un po’ di sonno arretrato e spara questa domanda: “Papa’ e’ vero che di notte non si puo’ usare il campanello della bicicletta perche’ altrimenti si svegliano gli animali che vanno in letargo?”

Pagina successiva »