Nomen omen

Posted On gennaio 12, 2012

Filed under Leonardo, tappe di crescita

Comments Dropped 2 responses

Leonardo scrive. Da un po’, ma ora compone frasi intere da solo, senza doppie e punteggiatura ma comprensibili. Tranne per il fatto che spesso scrive alla rovescia, perfettamente speculare, specie nei disegni con fumetto, quando il messaggio viene messo in bocca a qualche mostro orribile/cavaliere/drago/creatura dello spazio a destra del foglio e le lettere fluiscono dalla sua bocca verso la sinistra del foglio. Il modo più semplice per leggerle è mettere il foglio davanti allo specchio e guardare le scritte riflesse.

Pare che non l’abbiamo chiamato Leonardo per caso, o forse era proprio il caso che lo chiamassimo così.

Annunci