La sindrome di Peter Pan

Posted On maggio 11, 2010

Filed under compleanni, Leonardo

Comments Dropped 3 responses

A Leonardo è spuntato il primo neo. È piccolo piccolo scuro scuro, sulla schiena. Le sue dita si sono assottigliate, sono piú svelte e lunghe. Le sue labbra più piene, un po’ carnose. Sono tanti piccoli particolari che mi ricordano che il mio ometto grande sta crescendo e oggi lo ratificheremo con una candelina a forma di 4 e una piccola festa casalinga, con nonni, zio, padrini e figli di padrini. Non che questa cosa del crescere gli sconfiferasse molto, e non per via del fratello piccolo che bisogna capirlo “perché è piccolo” ma perché abbiamo fatto l’errore di dirgli che crescendo diventerà come il papà e a lui questa storia che un giorno avrebbe avuto la barba non è proprio andata giù. Non abbiamo insistito più di tanto di fronte alla sua risoluzione di “limanele piccolo” e pare che ora della barba si sia dimenticato ed il passaggio da un compleanno all’altro, con torta e regali, non rientri strettamente nella categoria del “crescere” quindi possa continuare ad avere un significato positivo. Qualche giorno fa il papà l’ha portato a fare il tagliando annuale dalla pediatra che, scrupolosissima, lo ha riempito di foglietti per prenotare visite da otorino, logopedista etc. etc., che “tanto un controllino in più non fa male”. Il suo responso è comunque stato che il bimbo quattrenne in questione è alto un metro preciso preciso (ahi, ora ci tocca pagare il biglietto dell’autobus) e pesa 14 kg, un po’ poco ma del resto si sa che non è un mangione, parla bene a parte che gli manca la r e alcuni gruppi di consonanti e che ha una bellissima mantellina antipioggia, che si era tenuto fin dentro l’ambulatorio “pelché la vollio fal vedele alla pediatla”.

Quello che la pediatra forse non sa è che si addormenta ancora abbracciato al papà, che ormai è diventato il punto di riferimento, o alla mamma, che comunque è sempre la mamma, che la sera si continua a scolare un intero biberon di latte, che dice che gli piace andare a scuola, che ama “combattile” con i suoi amici e travestirsi da pirata, che quando è arrabbiato si va a mettere in un angolo sotto l’attaccapanni e fa l’offeso e si indigna se il fratello si mette vicino a lui imitandolo, e che la sera si mette lì e mi dice “Mamma, adesso io ti faccio le coccole” e mi annoda tutti i capelli arrotolandoli con le dita.

Auguroni mio piccolo, grande (ma ancora senza barba) Leonardo!

Annunci

3 Responses to “La sindrome di Peter Pan”

  1. Michy

    auguri piccolo grande Leo!!!

  2. Claudia-cipi

    AUGURISSIMI!!!!!

  3. Manuela

    Anche a noi manca la r e la c…abbiamo la c toscana ma credo ci rimarrà per via della schisi e ci mancano ancora tante altre cose.
    A cm scarseggiamo a kg insomma stiamo migliorando, anche qui non vogliamo diventar grandi e il bibe la mattina nessuno ce lo toglie da qualche mese abbiamo ritolto quello della sera che era ricomparso con l’arrivo del fratellino minore!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...