Bastan poche briciole…

Posted On maggio 10, 2010

Filed under cartoni animati, Famiglia, lavoro

Comments Dropped one response

Il Libro della Giungla, il cartone Disney, intendo, quel cartone disney con una delle colonne sonore più carine che ci siano, io da piccola credo di averlo visto una volta sola, quindi della colonna sonora tra le più carine che ci siano non mi ricordavo minimamente neanche una nota. Fortunatamente mia mamma, che mi ha trasmesso l’amore per lo swing, aveva in una delle sue innumerevoli raccolte una canzone, che non sapevo che fosse parte di quella colonna sonora così carina. Certo, poi, pensare il fu guanciottissimo Satchmo nei panni dell’orso Baloo mi ha fatto sbellicare da ridere, quando ho finalmente realizzato. È un vero peccato che in italiano non si possa rendere il gioco di parole tra the bare necessities of life e the bear necessities of life, ma il concetto viene reso abbastanza bene dalla locuzione “lo stretto indispensabile”. La canzone, come si scopre dagli speciali del film, in casa nostra ormai alla 237 visione, è stata l’unica sopravvissuta alla prima colonna sonora, poi scartata per dare al film un taglio più brioso e jazzato. Anche questa sfumatura di sopravvivenza fa si che me la canticchi spesso ultimamente, un po’ come maschera laica per attirare la sempre benvenuta Provvidenza, un po’ perché, in fondo, non possiamo far rovinare la nostra felicità da qualcosa di così triviale come le necessità materiali.

In questo periodo di ricorrenze, in cui la più pesante è che oggi è  il terzo mese che io non ricevo lo stipendio, di belle notizie e di frigo vuoto, di razzia di provviste e risparmi, di voglia di fare e di reagire, tra gli altri mille progetti ecco a voi un nuovo bloggettino, un blog a parte perché non essendo io nè vera massaia nè vera crafter non so quanto durerà e quanto sarà aggiornato, a parte anche perché questo è un posto per i miei bimbi e i loro ricordi e le ricette e i maglioncini fatti a mano non so quanto effettivamente c’entrino. La mia storia è prima quella di una studentessa fuori sede con pochi soldini, poi analista programmatore con mutuo e senza risparmi, poi mogliettina di belle speranze ed entrate ridotte, poi volenterosa mamma di famiglia in piena crisi economica, e pure non mi è sembrato di non avere quanto mi bastava per essere felice, anzi, per vivere nel lusso di cose buone e cose belle, appunto, lo stretto indispensabile per una vita ricca e serena.

Annunci

One Response to “Bastan poche briciole…”

  1. Consigli per una vita piú sobria e felice | Lo stretto indispensabile

    […] titolo di questo blog (e anche il suo indirizzo), sono un inno all’orso Baloo e alla sua prospettiva […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...